1.3.0.7_0, 2016-11-14 16:21:24
Golf 2, nata nel 1983

Golf 2.

La storia della seconda generazione di Golf.

Primo modello con catalizzatore regolato.

Golf 2: foto degli esterni dell'auto storica

Primo grande cambio generazionale della Golf: la nuova Golf II viene presentata alla stampa internazionale a Monaco nell'agosto del 1983.

Dal gennaio del 1984 la Golf II è disponibile anche come GTI sportiva. A partire da agosto, la Golf con motore a iniezione di 1.8 litri è il primo modello a essere equipaggiato con un catalizzatore regolato.

A marzo del 1985, si taglia il traguardo della settemilionesima Golf.

A partire dal mese di marzo del 1986, la Golf GTI è disponibile con un propulsore a 16 valvole che, con una cilindrata di 1,8 litri, eroga 139 CV (102 kW).
In aprile, la gamma dei modelli VW si arricchisce con la Golf syncro a trazione integrale, dotata di un propulsore di 1,8 litri e 90 CV (66 kW) e, a partire dal mese di agosto, disponibile anche con ABS.
Nel maggio dello stesso anno, esce la ottomilionesima Golf dalla catena di montaggio.

Dal mese di febbraio del 1987, l'ABS è disponibile, come equipaggiamento supplementare, anche per i modelli Golf GT, GTI e GTI 16 V. La tecnica del catalizzatore fa il suo ingresso anche nelle motorizzazioni di cilindrata inferiore.
Il propulsore di 1,6 litri e 70 Cv (51 kW), con carburatore a regolazione elettronica e il propulsore di 1,3 litri e 55 CV (40 kW) e un impianto di iniezione Digijet, vengono equipaggiati con catalizzatore regolato, già a marzo.
In agosto viene effettuato un restyling di grande entità, con modifiche alla griglia del radiatore, ai listelli paraurti e all'allestimento interno.
Vengono eliminati i traversini dei finestrini mentre i retrovisori esterni vengono spostati ulteriormente in avanti. La Golf GT syncro viene equipaggiata di serie con ABS.

Edizioni speciali.

Rallye Golf G60 con 160 cavalli

Come apice sportivo della gamma, nel gennaio del 1988, viene lanciata sul mercato la Rallye Golf G60. Questa versione è dotata di un motore G60 di 1,8 litri e 160 CV (118 kW) e di trazione syncro.
In giugno c'è motivo per festeggiare: la produzione della Golf supera la soglia dei dieci milioni.

Nel giugno del 1989, viene lanciata la Golf Limited, equipaggiata con un propulsore G60 di 1,8 litri, che eroga 210 CV (154 kW).
La Golf Limited, prodotta in soli 70 esemplari, è dotata di trazione syncro. A partire da agosto viene lanciato un turbodiesel di 1,6 litri e 80 Cv (59 kW).
In ottobre esce la undicimilionesima Golf dalla catena di produzione. Il propulsore Diesel di 60 CV (44 kW) a partire da novembre viene equipaggiato con un catalizzatore.

Nel gennaio del 1990, si festeggia la prima Golf Country. Il modello, dotato di trazione syncro, si differenzia esternamente dagli altri modelli di serie per la carrozzeria più elevata e diversi dettagli di allestimento.
Da febbraio, tutti i modelli Golf con motore a benzina sono dotati di catalizzatore regolato. Come versione potente della Golf GTI viene presentata la G60 con un propulsore di 1,8 litri e 160 CV (118 kW).
A novembre si festeggia un doppio giubileo. La Golf raggiunge la produzione dei dodici milioni di esemplari, mentre la Golf GTI supera contemporaneamente il limite del milione.

A partire dal mese di marzo del 1991, la Golf viene costruita anche nel nuovo stabilimento di Zwickau.