Una Volkswagen e-Golf viene ricaricata.
Una Volkswagen e-Golf viene ricaricata.
Una Volkswagen e-Golf viene ricaricata.
Una Volkswagen e-Golf viene ricaricata.

Energia senza limiti

Energia senza limiti

Volkswagen è sempre alla ricerca di idee e concept capaci di rendere la mobilità ancora più confortevole e pratica. Per questo motivo il Gruppo Volkswagen partecipa anche alla start-up high-tech Hubject. Grazie alla rete di ricarica intercharge dell'azienda berlinese, trovare le colonnine di ricarica e ricaricare la propria auto elettrica diventa un gioco da ragazzi.

Con la sua rete di ricarica "intercharge", l'azienda berlinese Hubject rende la ricarica delle auto elettriche incredibilmente facile su ampia scala. Ciò è reso possibile dalla parola magica “eRoaming”. Così come avviene come per la telefonia mobile, "intercharge" consente ai Clienti di utilizzare diversi offerenti di tutto il mondo. In tal modo le colonnine di ricarica di tutti i partner funzionano come un'unica catena di negozi, rendendo la ricarica dei veicoli elettrici particolarmente comoda. Il risultato è la cancellazione di fatto dei confini tra i Paesi e dei limiti dei sistemi.

Questo comporta molti vantaggi per i conducenti di veicoli elettrici. Fondata nel 2012 e partecipata anche dal gruppo Volkswagen, l'azienda ha messo in rete differenti offerenti di corrente per autotrazione, fino a realizzare un'estesa infrastruttura di ricarica. Se il proprio fornitore è un partner di intercharge, come nel caso di Volkswagen Charge & Fuel Card, è possibile utilizzare l'intera rete con un solo strumento d'accesso, che si tratti di un'app o di una scheda. Il pagamento viene poi effettuato comodamente secondo le solite modalità, anche tramite una fattura del proprio offerente, indipendentemente dal punto della rete intercharge nel quale la batteria è stata ricaricata.

Volkswagen e-Golf

A tutti i proprietari di veicoli elettrici che, privi di un contratto di fornitura di corrente elettrica per la ricarica dell'auto, utilizzano prevalentemente collegamenti privati e si recano solo raramente nelle stazioni di ricarica pubbliche, Hubject offre inoltre il sistema di pagamento diretto "intercharge direct". Sulle colonnine di ricarica che supportano questa offerta, è presente un codice QR. Si tratta di un simbolo facile da riconoscere, che può essere letto da qualunque smartphone senza alcuna particolare app. Mediante il codice, sul telefono si apre un sito web che informa sui costi della corrente, nel quale è possibile scegliere la durata del processo di ricarica. Al termine dell'operazione, il Cliente paga la ricarica senza contanti, utilizzando le modalità consuete quali carta di credito o un servizio di pagamento on-line.

Hubject inoltre raccoglie le informazioni più importanti e le mette a disposizione dei suoi partner. Tra queste figurano i prezzi della ricarica, la potenza della colonnina, i connettori disponibili e, naturalmente, le informazioni che indicano se la stazione di ricarica sia occupata o meno. Sulla base di questi dati, i fornitori di energia elettrica possono offrire ai loro clienti un servizio completo e in tempo reale, che rende la ricarica idonea alle esigenze della vita quotidiana. I proprietari di veicoli elettrici possono trovare sempre e velocemente la più vicina stazione di ricarica appartenente alla rete "intercharge".

Volkswagen e-Golf nell'uso urbano

La trazione esclusivamente elettrica è la soluzione di mobilità ottimale soprattutto sulle brevi percorrenze, come ad esempio in ambito urbano. Tuttavia a bordo di Volkswagen e-Golf non rappresentano un problema neanche i viaggi al di fuori della città, grazie ad un'autonomia nel ciclo combinato (WLTP) di 233 km.

Il processo di ricarica presso le colonnine della rete "intercharge" può essere comodamente avviato con gli strumenti d'accesso del proprio fornitore di energia elettrica per autotrazione, per esempio lo smartphone. Tutte le stazioni di ricarica della rete intercharge sono indicate su una mappa. Per ogni stazione sono elencati anche i prezzi, la potenza della colonnina e i connettori disponibili. E, naturalmente, le informazioni che indicano se la stazione di ricarica sia occupata o meno. 

Come funziona Hubject

  1. eRoaming Tutte le colonnine di ricarica dei partner "intercharge" funzionano come una grande rete di ricarica integrata. 
  2. Ricarica Se il cliente di un partner "intercharge" desidera effettuare la ricarica presso la stazione di un altro partner, la sua richiesta viene inoltrata in poche frazioni di secondo e l'autorizzazione viene verificata nel sistema. In caso di risposta positiva, lo sportello della stazione di ricarica si apre e il procedimento di ricarica può iniziare.
  3. Pagamento Il pagamento viene poi effettuato comodamente secondo le solite modalità, anche tramite una fattura del proprio offerente, indipendentemente dal punto della rete intercharge nel quale la batteria è stata ricaricata.
  4. Il viaggio continua!
App Hubject e partner partecipanti al progetto
Con l'app Hubject i proprietari di veicoli elettrici possono utilizzare le stazioni di ricarica di molti differenti fornitori di corrente. La piattaforma collabora con 300 partner in tutta Europa, ha registrato 55.000 punti di ricarica e offre comode opzioni di autenticazione e fatturazione. Tutto ciò si traduce in un'infrastruttura di ricarica capillare.

Ma come si crea una rete così estesa? Hubject ha sviluppato un linguaggio IT che permette a diversi sistemi di comunicare tra loro. Questo linguaggio viene messo a disposizione del sistema di ogni partner "intercharge". Un altro aspetto importante è la standardizzazione dei processi di business e di assistenza, che viene svolta parallelamente da Hubject. In questo modo il cliente ha la certezza che ovunque venga esposto il logo intercharge verranno applicate le medesime regole. Ciò migliora soprattutto il servizio clienti. Nella pratica, a livello tecnico funziona così: se il cliente di un partner intercharge desidera effettuare la ricarica presso la stazione di un altro partner intercharge, la sua richiesta viene inoltrata in poche frazioni di secondo e l'autorizzazione viene verificata nel sistema. In caso di risposta positiva, lo sportello della stazione di ricarica si apre e il procedimento di ricarica può iniziare.

Si tratta di un concept che offre vantaggi non solo per il conducente di un veicolo elettrico. Beneficiano di "intercharge", infatti, anche i gestori delle colonnine di ricarica e i fornitori di energia elettrica. Il numero dei potenziali clienti è in crescita e, con esso, lo sfruttamento delle capacità delle stazioni. Per le aziende è molto vantaggioso che la rete cresca con ogni nuovo partner di intercharge, senza che le aziende medesime debbano entrare in contatto con esso. Affinché la rete possa crescere più velocemente, in Europa Hubject ha stipulato contratti quadro con quasi tutti i produttori di stazioni di ricarica e tutti i fornitori di infrastrutture di ricarica, che rendono fin dall'inizio le nuove colonnine “Hubject ready”.

Colonnina di ricarica con logo intercharge
Le colonnine di ricarica con il logo intercharge fanno parte di una vasta rete di fornitori di energia elettrica e possono essere utilizzate indipendentemente dal singolo fornitore.
Hubject sta creando una rete dalla quale tutti traggono vantaggio – sia i clienti sia le aziende interessate.
Display di Volkswagen e-Golf
Tutto sotto ai tuoi occhi.
A bordo di Volkswagen e-Golf sai sempre qual è l'autonomia ancora disponibile. La vettura può poi essere comodamente ricaricata con qualunque presa domestica, con la wallbox disponibile a richiesta oppure presso le stazioni per la ricarica rapida.

Intercharge unifica attualmente circa 400 partner, 100 dei quali sono fornitori di energia elettrica per autotrazione, che integrano hardware e software in un'infrastruttura di ricarica. In Germania, circa l'80% degli accessi di ricarica pubblici fanno ormai parte della rete di intercharge. A livello nazionale si tratta di circa 8.000 punti di ricarica. Dopo il debutto avvenuto in Germania nel 2013, si sono aggiunti altri paesi europei e il Giappone. In tutto il mondo sono ormai più di 70.000 le possibilità di ricarica pubbliche appartenenti alla piattaforma Hubject. A breve seguiranno USA e Cina.

Anche in questi Paesi verrà implementato il concept che ha decretato il successo di Hubject: assoluta libertà. Chiunque può essere integrato nella rete intercharge, che sia grande o piccolo. Ciò si traduce in una scalabilità unica nel mercato. Hubject crea così una rete dalla quale possono trarre vantaggio tutte le aziende partecipanti.

E ciò, in definitiva, va a vantaggio dei proprietari di veicoli elettrici. Grazie a tali concept e all'infrastruttura di ricarica che con essi è possibile ottenere, i veicoli elettrici consentono una libertà personalizzata e illimitata. 

Tecnologie del futuro
by Volkswagen

Nel 2017 è stata introdotta sul mercato la seconda generazione tecnologica di e-Golf. La sua autonomia (WLTP) è di 200 km. Conseguentemente questa vettura a zero emissioni locali è adatta alla maggior parte dei lavoratori pendolari della Germania. Secondo le statistiche, infatti, molti di essi effettuano percorrenze inferiori a 50 km al giorno1.

1. Secondo uno studio del Ministero federale tedesco dei Trasporti e delle Infrastrutture digitali.

Nota in conformità con la Direttiva 1999/94/CE nella versione attualmente in vigore: per ulteriori informazioni sui dati ufficiali di consumo di carburante e sulle emissioni specifiche di CO₂ ufficiali delle autovetture nuove si rimanda alle linee guida “Informazioni sul consumo di carburante, sulle emissioni di CO₂ e sul consumo di corrente elettrica delle autovetture nuove”, disponibili gratuitamente presso tutte le concessionarie e presso il DAT (Deutsche Automobil Treuhand GmbH), Hellmuth-Hirth-Straße 1, D-73760 Ostfildern, Germania, oppure sul sito www.dat.de.

Volkswagen e-Golf durante la carica
Per molti proprietari di veicoli elettrici che, privi di un contratto di fornitura di energia elettrica per autotrazione, ricaricano la batteria solo di rado presso stazioni pubbliche, esiste un'alternativa: Hubject offre anche il servizio intercharge direct. Grazie a questa soluzione i costi possono essere pagati comodamente tramite il sito web con carta di credito oppure utilizzando servizi di pagamento online.

Registrati ora e anticipa i tempi.

Ricevi aggiornamenti regolari su ID.3, sulla gamma ID. e sulla mobilità elettrica del futuro.

Disclaimer Volkswagen
Note legali generali sito
Prezzi e specifiche di prodotto. Tutti i prezzi riportati sono in Euro. I prezzi indicati si riferiscono al listino per il mercato italiano e riguardano il veicolo e gli equipaggiamenti opzionali prescelti. I prezzi indicati sono IVA e messa su strada inclusa, I.P.T. (Imposta Provinciale Trascrizione) esclusa. Il prezzo effettivo viene concordato con la Concessionaria. La invitiamo pertanto a consultare la Sua Concessionaria
Volkswagen di riferimento per ulteriori dettagli.

Volkswagen Group Italia dichiara che le informazioni riportate su questo sito sono valide al momento della loro pubblicazione. Le caratteristiche tecniche, gli equipaggiamenti di base, gli optional, i tessuti e i colori sono soggetti a continue variazioni e pertanto potrebbero non essere disponibili al momento della produzione del veicolo. Per tutte le versioni dotate di serie con il Car-Net o We Connect vi invitiamo a consultare la sezione dedicata: https://www.volkswagen.it/it/servizi-connettivita/connettivita/car-net.html

Per maggiori dettagli in merito alle Promozioni offerte da
Volkswagen Italia vi invitiamo a consultare la sezione dedicata: https://progetto.volkswagen.it/app/local/promozioni/

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiorna la versione del tuo browser: qui o qui