Volkswagen Bulli T2 in sosta per ricarica
Volkswagen Bulli T2 in sosta per ricarica
Volkswagen Bulli T2 in sosta per ricarica
Volkswagen Bulli T2 in sosta per ricarica
Mobilità elettrica

Ritorno al futuro

Mobilità elettrica

Ritorno al futuro

Gli inizi della mobilità elettrica in Volkswagen.

Gli inizi della mobilità elettrica in Volkswagen.

La mobilità elettrica è presente quasi ovunque nella nostra vita quotidiana. Eppure non sappiamo molto sugli inizi di questa tecnologia avveniristica. Ecco perché abbiamo incontrato qualcuno che l’ha portata sulle nostre strade già 50 anni fa: il Dr. Adolf Kalberlah, pioniere della mobilità elettrica sin dai suoi albori.

Adolf Kalberlah, pioniere della mobilità elettrica
ADOLF KALBERLAH

Elettrochimico, specializzato nella ricerca nel settore delle batterie.

  • Ha equipaggiato VW Bulli T2 con una batteria elettrica.
  • Ha sviluppato la prima Golf elettrica.
  • Negli anni ’80 ha lanciato Golf I City-STROMER in serie limitata.

Quando nel 1970 Volkswagen fondò il Zentrum für Zukunftsforschung (Centro per la ricerca sulle tecnologie del futuro), il compito di Kalberlah consisteva nel progettare il primo “propulsore del futuro” per Volkswagen, insieme a un piccolo team. Essendo un elettrochimico specializzato in ricerca nel settore delle batterie, era perfetto per quel compito, che aveva come obiettivo principale quello di favorire lo sviluppo della e-mobility. Mentre tutti gli altri erano ancora nel pieno dell’attività di ricerca, il pioniere riuscì a compiere la svolta: con il suo team composto da altre dieci persone, diede inizio alla creazione di un sistema di batterie. Eseguì dei test per la gestione dei motori e già due anni più tardi portò sulla strada il primo veicolo: VW Bulli T2 a trazione elettrica. Forse ti starai chiedendo per quale motivo già negli anni ’70 si stesse lavorando a un progetto così ambizioso. La risposta è semplice: allora si pensava che negli anni ’90 i giacimenti di petrolio si sarebbero esauriti. Era l’epoca delle “domeniche a piedi”, imposte in diversi Paesi europei.

Nonostante tutte le previsioni e i timori, tuttavia, la carenza di petrolio non ci fu. In compenso, con Bulli T2 a trazione elettrica, era nato il veicolo perfetto per la città: con batteria completamente carica era possibile percorrere circa 70 chilometri e anche la ricarica non era un problema. Poteva essere eseguita con grande praticità tramite il cavo di ricarica, collegato a qualsiasi presa elettrica da 220 volt. Un risultato rivoluzionario. Unico svantaggio: il peso di questo motore pulito, pari a quasi una tonnellata, rendeva la regolare manutenzione della batteria una vera sfida. La soluzione adottata fu una tecnica di cambio rapido, che prevedeva la sostituzione della batteria esaurita con una carica.

Progetto di VW Bulli T2

Bulli T2 a trazione elettrica

Velocità massima: 70 km/h

Autonomia: circa 70 chilometri

Peso della batteria degli accumulatori al piombo: 850 kg

Tempo di carica: dieci ore

Peso a vuoto di e-Transporter T2 (1972): 2,2 tonnellate

'Batteria di e-Transporter: 850 kg; più pesante di un Maggiolino di quell’epoca

Con accumulatore: oltre 3 tonnellate

Una novità sensazionale: il primo furgoncino Volkswagen a trazione elettrica.

Ma non è tutto: Kalberlah e il team continuarono a eseguire test ed esperimenti. Perché credevano nel futuro della trazione elettrica. Nel 1976 venne costruita la prima Golf a trazione elettrica. E quando, nello stesso anno, il Museum of Modern Art di New York lanciò un concorso per il taxi del futuro, Kalberlah, con il suo CityTaxi – un Transporter elettrico T2 a propulsione ibrida – divenne famoso nel giro di una notte. Dopo il suo ritorno da New York, Kalberlah venne osannato anche in Germania come “Padre della mobilità elettrica”: a bordo di un Bulli elettrico giallo, sfilò davanti alle telecamere nello studio della trasmissione in diretta “Die aktuelle Schaubude”.

“Eravamo orgogliosi del nostro Transporter elettrico. Sembrava l’alternativa perfetta per l’utilizzo sui percorsi brevi: per le flotte delle amministrazioni comunali, come veicolo di servizio, oppure per spedizionieri e corrieri.”

Adolf Kalberlah sfoglia un album di fotograzie di VW Bulli T2
Mr. Mobilità Elettrica è legato a e-Bulli da bellissimi ricordi.

Il futuro in serie limitata.

Già nel 1981 venne avviata la produzione in serie limitata di Golf I City-STROMER, ma inizialmente solo a scopo di test. Kalberlah stesso utilizzava una Golf elettrica quasi quotidianamente. E sia che racconti di quando si era esaurita la carica della batteria utilizzata con la trazione elettrica e ibrida, sia che parli della mancanza della targhetta con le emissioni sulla targa, le esperienze vissute con la sua auto elettrica lo fanno sorridere ancora oggi.

Una serie di Golf I City-STROMER in ricarica

Registrati ora e anticipa i tempi.

Ricevi aggiornamenti regolari su ID.3, sulla gamma ID. e sulla mobilità elettrica del futuro.

Disclaimer Volkswagen
Note legali generali sito
Prezzi e specifiche di prodotto. Tutti i prezzi riportati sono in Euro. I prezzi indicati si riferiscono al listino per il mercato italiano e riguardano il veicolo e gli equipaggiamenti opzionali prescelti. I prezzi indicati sono IVA e messa su strada inclusa, I.P.T. (Imposta Provinciale Trascrizione) esclusa. Il prezzo effettivo viene concordato con la Concessionaria. La invitiamo pertanto a consultare la Sua Concessionaria
Volkswagen di riferimento per ulteriori dettagli.

I valori relativi al consumo di carburante ed alle missioni di CO2 di alcuni modelli non sono attualmente disponibili in quanto i veicoli sono ancora in fase di omologazione. Per maggiori informazioni invitiamo a rivolgerti presso le concessionarie
Volkswagen.

Volkswagen Group Italia dichiara che le informazioni riportate su questo sito sono valide al momento della loro pubblicazione. Le caratteristiche tecniche, gli equipaggiamenti di base, gli optional, i tessuti e i colori sono soggetti a continue variazioni e pertanto potrebbero non essere disponibili al momento della produzione del veicolo. Per tutte le versioni dotate di serie con il Car-Net o We Connect vi invitiamo a consultare la sezione dedicata: https://www.volkswagen.it/it/servizi-connettivita/connettivita/car-net.html

Per maggiori dettagli in merito alle Promozioni
offerte da Volkswagen Italia vi invitiamo a consultare la sezione dedicata: https://progetto.volkswagen.it/app/local/promozioni/

Gli equipaggiamenti e i prezzi di listino delle autovetture
Volkswagen e dei relativi accessori riportati sul sito hanno subito una variazione con effetto dal 04 giugno 2020. Volkswagen Group Italia avverte che, per ragioni tecniche di aggiornamenti del sito, gli equipaggiamenti disponibili e i nuovi prezzi di listino potrebbero non essere tempestivamente pubblicati, ma consultabili nella sezione "Listino" di ogni singolo modello. L’aggiornamento del sito verrà completato entro il 31 luglio 2020. Volkswagen Group Italia declina sin d’ora ogni responsabilità in merito a possibili discordanze, limitatamente al periodo sopra indicato.

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiorna la versione del tuo browser: qui o qui